Sluurpy.it: La classifica dei migliori ristoranti del 2018 – Comunicato stampa del 22/01/2019

Sluurpy.it: La classifica dei migliori ristoranti del 2018

Stilare la classifica dei migliori ristoranti italiani non è certo compito facile, l’Italia è disseminata di eccellenze gastronomiche e cercare di districarsi tra le scelte possibili per la cena perfetta non sempre è facile.

Per questo Sluurpy.it ha deciso di proporre questa breve classifica, per guidare i suoi utenti al migliore approccio alle eccellenze culinarie del Paese.

Ma prima occorre un piccolo preambolo: il 2018 ha portato grandi novità su Sluurpy.it, più di 5000 nuovi menù sfogliabili, circa 11000 menù digitali, un grande restyling grafico, un sostanzioso aggiornamento dello Sluurpometro e un nuovo sistema di ricerca basato sullo storico delle ricerche degli utenti, per rendere la navigazione sempre più interessante.

Anche quest’anno sono tanti i ristoranti che hanno conquistato il certificato di eccellenza e ben 395 locali hanno ottenuto un voto complessivo di 100/100 dal nostro Sluurpometro, il nostro algoritmo che scandaglia il web restituendo un voto univoco comprensivo di tutte le recensioni legate ad un ristorante e le sue presenze e premiazioni nelle maggiori guide di settore.

I ristoranti con il punteggio massimo sono sparsi su tutto il territorio italiano, e comprendono ovviamente i pluristellati “Uliassi”, “Osteria Francescana”, “Villa Crespi”, e gli altri templi italiani della cucina incoronati dalle stelle Michelin.

La classifica dei migliori ristoranti italiani secondo Sluurpy

La classifica qui riportata non sarà quindi una vera e propria top 10 ma piuttosto una “guida al sublime”, uno spunto per un itinerario enogastronomico che racconti la Penisola e le sue eccellenze enogastronomiche.

1) Campania – Il Comandante (Napoli)
“Un viaggio nel gusto”,  uno stile culinario capace di evocare suggestioni proprie di un viaggio, una cucina elaborata, che associa territorio e internazionalità tuffandosi nei sapori e nelle tradizioni del Mediterraneo.

 

2) Emilia Romagna – Magnolia Ristorante (Cesenatico)
Prodotto, tecnica e ricerca sono i tre pilastri della cucina dello chef Alberto Faccani, maestro nel valorizzare le materie prime del territorio ed esaltarne sapori e consistenze.

3) Lazio – L’Osteria dell’Orologio (Fiumicino)
Location incantevole nel centro storico di Fiumicino, cucina che fonde con eleganza la creatività e la tradizione mediterranea e un giovane chef che fa della ricerca delle migliori materie prime uno dei suoi punti forza.

 

4) Lombardia – Antica Osteria dei Camelì (Ambivere)
Un viaggio che parte dalla tradizione e arriva a toccare nuove culture, all’interno di una location suggestiva che dal ‘500 ci accompagna alla modernità.

 

5) Marche – Nana Piccolo Bistrò (Senigallia)
Locale unico, che alla cucina d’autore a base di carne e pesce accompagna musica di qualità e una curata  ed interessante scelta di vini naturali.

 

6) Molise – Miseria e Nobiltà (Campobasso)
Un palazzo di fine ‘700 come cornice, una cucina che esalta e nobilita le tradizioni contadine dei piatti del territorio, camere per gli ospiti e una sala dedicata alla pizza gourmet. Un vero paradiso nel centro di Campobasso.

 

7) Piemonte – La Luna nel Pozzo (Neive)
Tutta la bellezza delle Langhe racchiusa in un piccolo ristorante di grande cucina, dove i piatti del territorio vengono preparati con amore per la  tradizione, all’insegna del magiar bene, genuino e naturale.

 

8) Sardegna – Ristorante Luigi Pomata (Cagliari)
Con le radici ben piantate nel territorio, la creatività dello chef riesce ad esaltare le molteplici prelibatezze dell’Isola, in un viaggio gustativo fatto di profumi, vita e sensazioni.

 

9) Sicilia – La Madia (Licata)
“Conosco solo un modo per crescere come Chef: farlo insieme al mio territorio. E questo significa solo una cosa. Valorizzare la stagionalità, anche attraverso l’attesa. Perché sono i gesti semplici a dare calore e vissuto a un piatto, a nutrire una cucina.” Pino Cuttaia – La Madia

 

10) Toscana – Le Chiavi d’Oro (Arezzo)
“Nel centro storico di Arezzo, il ristorante le Chiavi d’Oro racchiude in sè la tradizione, l‘innovazione ed il gusto, in un ambiente raffinato ed accogliente.”

 

Un breve viaggio, quello proposto da Sluurpy, per conoscere e scoprire i migliori ristoranti italiani, che sarà esposto più nel dettaglio nei futuri comunicati, dedicati alle eccellenze regionali.

Buon appetito!

 

Cerchi la location perfetta per il pranzo di Natale o il cenone di Capodanno? Fatti aiutare da Sluurpy.it! – Comunicato stampa del 18/12/2018

NOTIZIA PRINCIPALE:

La ricerca della location perfetta per trascorrere un piacevole pranzo di Natale insieme alla famiglia o un frizzante cenone di Capodanno insieme agli amici è da sempre motivo di stress, che rischia di rovinare la magica atmosfera delle festività in un vortice di telefonate, gruppi su whatsapp e ore passate davanti al computer alla ricerca di menù, location, tavoli disponibili e lamentele dell’amico insoddisfatto o della zia insoddisfabile.

Sluurpy.it, il portale italiano che dal 2013 digitalizza i menù dei ristoranti italiani, quest’anno ha raccolto alcune centinaia di menù di Capodanno e Natale per guidare i suoi utenti nella scelta del ristorante più adatto a loro anche nel periodo natalizio, per evitare spiacevoli sorprese e ripensamenti dell’ultimo minuto.

I menù, raccolti su tutto il territorio italiano, sono in costante aumento, coinvolgono tutte le province italiane senza tralasciare come spesso accade i centri minori e coprono la quasi totalità delle tipologie ristorative presenti in Italia, non è difficile infatti trovare nella stessa città sia il menù natalizio del ristorante di lusso che quello della pizzeria  o dell’hambugeria gourmet.

Guidare i clienti nella scelta del ristorante più adatto a loro è da sempre uno dei valori fondanti di Sluurpy, che non poteva certo venir meno nel periodo natalizio.

 

Link utili:

https://www.sluurpy.it/menu-natale-2018

https://www.sluurpy.it

Sluurpy.it, la bussola tutta italiana che ti guida nel mondo della ristorazione – Comunicato stampa del 17/09/2018

NOTIZIA PRINCIPALE: Trovare il migliore ristorante in base alle proprie esigenze, sfogliarne il menù originale e confrontarlo con gli altri locali della propria città è una esigenza sempre più diffusa in Italia.

Numerose app e servizi aiutano e guidano gli utenti in questa scelta, ma districarsi nel dedalo delle recensioni online diventa sempre più difficile dal momento che la mole di dati disponibili diventa di giorno in giorno più imponente.

Dal bisogno di mettere ordine nel mondo del rating delle ristorazione, la startup bolognese Sluurpy.it ha creato lo “Sluurpometro, uno strumento unico nel suo genere, che scandaglia le fonti più autorevoli del web e restituisce un voto unico in centesimi in grado di riassumere tutte le recensioni online ed offline di un ristorante.

Punto focale della startup, oltre al suo algoritmo di ranking, è la presenza dei menù originali dei ristoranti, raccolti su tutto il territorio italiano e digitalizzati nel rispetto di standard qualitativi molto alti, per permettere la migliore esperienza di lettura su qualsiasi supporto mobile in qualsiasi momento.

Nella pagina dedicata al ristorante selezionato, l’utente può dunque vederne la valutazione “globale”, leggere le recensioni, accedere ai servizi di prenotazione ed ordine online e sfogliarne il menù originale, per conoscere in anticipo portate, prezzi, servizi e livello di gradimento dei clienti.

 

Sluurpy è questo: l’universo Food & Beverage a portata di click, con una pagina dedicata ad ogni ristorante sulla quale l’utente può trovare l’identikit del locale, il suo menù sfogliabile, una valutazione in centesimi che riassume tutte le votazioni ricevute dal ristorante sul web data dall’algoritmo di Sluurpy (lo Sluurpometro) e tutte le informazioni di contatto necessarie alla prenotazione.

 

RIEPILOGO – DESCRIZIONE DELL’AZIENDA: Sluurpy.it nasce a Bologna nel 2013 da un’idea di Simone Giovannini, giovane imprenditore che, mosso dal desiderio di avere sempre a portata di mano i menù dei ristoranti del bolognese, decide di digitalizzarli, ampliando successivamente il progetto a tutto il territorio italiano e raccogliendo più di 32.000 menù originali e 100.000 menù digitali.

Per semplificare la navigazione degli utenti e la scelta del ristorante più adatto alle proprie esigenze, Sluurpy crea lo Sluurpometro, un algoritmo proprietario che raccoglie per ogni ristorante tutte le recensioni, valutazioni e riconoscimenti presenti online e offline.

Il voto dello Sluurpometro, espresso in centesimi, racchiude in sè la vastità delle recensione del web, semplificando le abitudini di navigazione degli utenti.